All’estero lo smartworking è posto in essere da diversi anni qui in Italia in pochi lo utilizzano ma è solo un questione di tempo. Ma è veramente così facile lavorare da casa?

Vorremmo subito sfatare un falso mito: lavorare da casa non è così facile come si pensa. Certo si evita il freddo ed il traffico, non c’è la confusione dell’ufficio. Si può lavorare in pantofole ed in pigiama ma ci sono diverse difficoltà che vanno considerate e risolte.

La primissima cosa da fare è dividere la casa in “zone”. Dove lavoro?

E poi organizzare, bene, il proprio tempo.

Ecco alcuni 10, pratici, consigli:

1. Non lavorare in tuta o in pigiama

E’vero, lavorare in pigiama potrebbe apparire più comodo e confortevole ma è un inganno. Vestiti al meglio, magari prediligendo la comodità, per dare del tuo meglio. Sei in casa, ma devi “dimenticarti di essere in casa”.

2.  Crea uno spazio di lavoro definito.

Scegli un posto – non il letto – dove lavorerai. L’ideale sarebbe creare un confine tra spazio di lavoro e spazio per la “routine casalinga”

3. Arreda il tuo spazio di lavoro.

Trasforma il tuo “spazio” di lavoro in un luogo in cui ti piace davvero passare il tempo. Decoralo con immagini e colori che preferisci, compra una sedia che sia comoda (ricorda che dovrai passarci diverse ore).

4. Esci nel mondo

Gestisci bene il tuo tempo e ritagliati del tempo per staccare la spina durante la tua giornata di lavoro.

5. Limita il tempo che sui social

Cancella le app social dal tuo telefono e utilizza il software per limitare l’accesso a Internet se stai lavorando a un grande progetto.

6.  Massimizza il tuo tempo

Nessuno ci conosce meglio di noi stessi. Quindi l’ideale è organizzare la prorpia giornata di lavoro in base alla fascia oraria in cui si sa di essere più produttivi.

7. Rimani collegato

Lavori in una multinazionale? I tuoi colleghi o il tuo capo sono dall’altra parte del mondo con un fuso orario diverso dal tuo?
E’ molto importante che tu possa essere on line quando ci sono anche loro.
Ti consigliamo di utilizzare tool quali Slack e Skipe per organizzare le conversazioni e i meeting on line.

8. Rimani attivo

Uno dei vantaggi dello smart working è il non dover essere, per forza, seduto davanti una scrivania.
I migliori manager del mondo fanno riunioni mentre passeggiano. Provaci: fai delle conference call mentre passeggi o mentre sei all’aria aperta.

9.  Mangia bene

La mensa dell’ufficio è troppo pesante ed i bar vicino sono troppo cari?
Con lo smartworking risolverai, anche, questo problema:
mangiando a casa risparmierai e potrai, finalmente, mangiare frutta e verdura fresca.

10. Imposta i limiti di tempo

E’ altamente sconsigliato, durante le ore di lavoro da casa, occuparsi delle faccende domestiche e viceversa.
Quando stai lavorando non occuparti di nulla che riguardi la casa e quando hai chiuso il pc disattiva le notifiche del cellulare.

Insomma, lavorare da casa è un vantaggio ma, in un attimo, potrebbe diventare uno svantaggio. Serve disciplina!